Torino

Il palazzo

L’edificio del XVII secolo, posizionato nel centro città,  vanta una posizione nevralgica per visitare la città potendo raggiungere a piedi tutti i principali luoghi di interesse e attrazioni.

Il fabbricato in cui si trova l’appartamento risale alla seconda metà del XVII secolo ad opera di Amedeo di Castellamonte, architetto di casa Savoia. Edificato come prosieguo del Palazzo Reale e collegato all’Università tramite terrazze di allacciamento, il palazzo sorge nell’isolato denominato “Isola di Sant’Apollonia”.

L’appartamento, situato al piano nobile, si affaccia sul lato reale della storica Via Po, tra le principali vie della città, pulsante nei secoli di vita intellettiva, politica, artistica, religiosa, nonché centro di eleganza nel susseguirsi della moda francese, austriaca e risorgimentale.

Esplora i dintorni

L'appartamento

L'appartamento, abitato per secoli dalla nobiltà sabauda, ne conserva tutt'oggi le vestigia tanto nei soffitti affrescati o a cassettoni policromi quanto nei pavimenti lignei a disegni geometrici o a listoni.

Alla costruzione originale di fine Seicento appartengono elementi di alto pregio, quali soffitti a cassettoni policromi, dipinti alle pareti, palchetti lignei a riquadri, chiambrane delle porte con specchi e stucchi dorati.

Una successiva trasformazione strutturale di metà Ottocento ad opera di Alessandro Antonelli, autore della Mole Antonelliana divenuta simbolo della città di Torino, è visibile nello scalone in marmo di accesso e nella veranda lato cortile.

Di quest’epoca sono anche gli stucchi dorati e gli affreschi dei soffitti del salone delle feste firmato e datato Francesco Gonin, pittore di corte (Palazzo Reale, Villa della Regina) e dello studio firmato Federigo Pastoris (Borgo Medioevale del Valentino).

Scopri le stanze

Gonin hall
Suite

La suite

All'interno di una preziosa conchiglia seicentesca, si è creato un ambiente funzionale e moderno con arredi di design di autori di fama internazionale.

Ogni oggetto è stato scelto all’insegna dell’eleganza, della bellezza e del lusso rendendo l’ambiente unico e sontuoso.

Vi accolgono esclusivi e ricercati arredi di design di Luciano Frigerio, una chaise longue e un ottoman di Charles e Ray Eames, oltre ad opere d’arte di illustri autori di fama internazionale che potreste ammirare al Metropolitan Museum di NY, al British Museum di Londra o al Louvres di Parigi.

Il soffitto a cassettoni policromi con pareti ornate perimetralmente da un fregio settecentesco, e il raffinato pavimento, in parquet a riquadri, sono originali del ‘600.

Il bagno privato, annesso alla suite, è rivestito da un raro marmo nero di Portovenere, tra i tre più preziosi al mondo.

Dall’affaccio del balcone si può godere di una splendida vista su Via Po con sfondo della Gran Madre di Dio e della collina torinese a sinistra e di Palazzo Madama a destra.

Visita la suite

Servizi esclusivi

Per arricchire e rendere indimenticabile il soggiorno potete scegliere su varie proposte esclusive che la struttura mette a disposizione dei propri ospiti.

Divertiti con i nostri servizi esclusivi

Exclusive services